tbr

MAY TBR

Non è mia abitudine creare delle tbr solide mensili. Quando si tratta di scegliere le mie letture mi lascio guidare molto dal sentimento e dal momento, dai generi che prediligo in quel determinato periodo. Ultimamente, però, i miei scaffali sembrano accumulare più libri che polvere, soprattutto perché tendo a dare la precedenza ad ebook di nuove uscite, piuttosto che a libri ottenuti con il prestito bibliotecario e quindi ho deciso di creare una sorta di lista delle letture che mi preme fare per il mese di maggio.

Attualmente ho in lettura Il nome del vento di Patrick Rothfus, ho letto circa un centinaio di pagine su più di ottocento, quindi è molto presto per giudicare. Lo stile di scrittura mi piace molto, ho fatto fatica ad entrare nella storia, ma con il proseguire del racconto le cose si fanno molto interessanti. Il nome del vento è un epic fantasy e come tale ha tutti gli ingredienti giusti: saltimbanchi, girovaghi, assassini, demoni, creature leggendarie e una favolosa accademia magica dove si imparano abilità molto speciali. Seguiamo la storia di Kote, proprietario de La pietra miliare, che capiamo subito essere molto più di un semplice locandiere. Allo stesso modo, seguiamo le vicende di Cronista, uno storico che dopo molto peripezie durante il suo viaggio solitario riesce a raggiungere Kote per quello che veramente è e a convincerlo a raccontare la sua vita.

In seguito, ho intenzione di leggere L’assassino di corte di Robin Hobb, il secondo volume de La trilogia dei Lungavista. L’apprendista assassino mi era piaciuto moltissimo (e trovate una recensione qui se vi va di leggerla) e se non ho capito male in questo secondo capitolo dovremmo trovarci a seguire un Fitz adolescente che ha appena superato la sua prima prova come assassino del re e sembra intenzionato a non tornare dal suo padrone. Succederà però qualcosa che lo riporterà a Castelcervo e ai suoi intrighi di corte. Non vedo davvero l’ora di continuare la saga!

Un altro Stephen King, pubblicato con lo pseudonimo di Richard Bachman, è La lunga marcia. Cento volontari si sfidano in una prova mortale: camminare senza mai vacillare, senza mai fermarsi dal confine con il Canada fino a Boston pena la morte. Chi riuscirà a tagliare il traguardo otterrà il Premio. Ecco, voglio immergermi in queste acque torbide e capire cosa spinge questi folli a partecipare ad una sfida del genere, anzi ad offrirsi volontariamente.

Ho recuperato da fidanzato un altro testo di non fiction che riguarda la salute nostra e del nostro pianeta. È stato indicato come il libro più importante mai scritto su questi temi e sto parlando di La food revolution di John Robbins. Prevedo molti dati statistici, ma anche interessanti su quanto stiamo rovinando il pianeta e su quanto ci metteremo ad arrivare al punto di non ritorno che potrebbe essere molto più vicino di quando pensiamo.

Dalla biblioteca ho recuperato Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith (aka J. K. Rowling), la prima indagine dell’ispettore Cormoran Strike. È una vita che voglio leggere questa nuova serie di gialli e muoio dalla voglia di sapere se la scrittura della Rowling sarà in grado di catturarmi anche in un genere diverso dal fantasy. Ovviamente, ho altissime aspettative.

Infine, ultima entrata nella libreria, è il nuovissimo Fidanzati dell’inverno di Christelle Dabos, il primo libro della saga Attraversaspecchi. Ultimamente l’ho visto molto girare su instagram e per booktube e le recensioni sono abbastanza positive da aver attirato la mia curiosità. Seguiamo Ofelia, una ragazza un po’ goffa, che riesce ad attraversare gli specchi e a leggere il passato degli oggetti, e di tutti i personaggi bizzarri con cui verrà a contatto. È indicato per chi ha amato Queste oscure materie per le atmosfere e la fantasia, Twilight per la storia d’amore, Hunger Games per gli intrighi politici ed Harry Potter per il mondo magico. Insomma, le premesse ci sono!

Mi rendo conto che questa tbr potrebbe sembrare un pochetto ambiziosa, soprattutto perché al di fuori di La lunga marcia, è costituita solo da libri belli corposi, ma ci si prova e ce la metterò tutta.

Avete letto qualcuno di questi libri? Voi che cosa leggerete nel mese di maggio?

Annunci
Standard

3 risposte a "MAY TBR"

  1. Ho letto il libro di Robin Hobb e ovviamente Quello di Galbraith/Rowling. ^^ Devo farmi sapere che cosa ne pensi, quando li leggi. Sono curiosa riguardo “Fidanzati dell’inverno”: lo stanno leggendo in molti e non ne parlano male!

    Mi piace

    • usquequaque ha detto:

      Se riesco, l’obiettivo è quello di leggere un Hobb al mese, vista la produzione mastodontica dovrei essere impegnata per un po’ XD Ho acquistato Fidanzati dell’inverno proprio per le recensioni positive, alla ricerca di qualcosa che mi faccia rivivere la magia di Harry Potter, arriverà un post sicuramente!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...