consigli di lettura, letture di novembre, programma affiliazione amazon, recensione, wrap up

LETTURE DI NOVEMBRE

Con estremo ritardo, vi parlo delle letture che mi hanno accompagnata nel mese di Novembre. Durante lo scorso mese ho partecipato anche ad una maratona di lettura, la Tome Topple Readathon ideata da Sam del canale youtube ThoughtonTomes e se non sapete di cosa si tratta, per future iniziative ed eventuali partecipazioni, vi rimando al mio post al riguardo qui e per maggiori dettagli al video dell’ideatrice qui.

L’ombra dello scorpione, Stephen King — La Tome Topple mi ha dato lo slancio che mi serviva a terminare questo viaggio lungo 929 pagine in un mondo post-apocalittico in cui bene e male si scontrano costantemente. Nel 1990 l’errore di un computer porta alla diffusione di una super influenza con un altissimo tasso di mortalità e ci troviamo a seguire i destini degli esigui sopravvissuti, qualcuno intenzionato a ricominciare, qualcun altro ostinato a distruggere. Volevo ringraziare i pianeti che si sono allineati per farmi incrociare la strada di questo libro, perché se non fosse stato per loro avrei abbandonato totalmente Stephen King e mi sarei arresa all’idea che non c’era per niente feeling tra noi due. Per maggiori dettagli, trovate la mia recensione qui. (L’Ombra dello scorpione, Stephen King, Bompiani, 929 pagine, 15 euro)

La stagione della falce, Samantha Shannon — Si tratta del secondo libro che avevo scelto per la maratona di lettura, non avendo alte aspettative non sono rimasta delusa nello scoprire che non mi è piaciuto quasi per niente. Ad innervosirmi è l’hype assurdo che si era venuto a creare qualche tempo fa su youtube anglofono. È uno young adult colmo di cliché, con personaggi piatti e inconsistenti, dialoghi banali e relazioni forzate. Peccato, perché il world building aveva del potenziale, ma d’altronde è la maledizione degli young adults: potenziali inesplosi. Come quando a scuola ti dicevano: è intelligente, ma non si applica. Anche di questo libro è presente un’intera recensione qui. (La stagione della falce – La sognatrice errante, Samantha Shanno, Salani Editore, 516 pagine, 16,80 euro)

Di notte sotto il ponte di pietra, Leo Perutz — Un libro che avevo adocchiato parecchio tempo fa (parliamo di anni), Perutz è stata la mia grande scoperta del mese con questo recupero. Si tratta di una raccolta di racconti ambientati nella Praga del diciassettesimo secolo tra il palazzo dell’imperatore Rodolfo II e il ghetto ebreo. Io l’ho amato per i toni incantati da favola e per i personaggi sensazionali. Consiglio questo libro agli amanti del mistero, delle storie d’amore vere e a chi vorrebbe tanto leggere romanzi storici, ma non sa da dove partire. Anche per questo libro è presente una recensione qui. (Di notte sotto il ponte di pietra, Leo Perutz, Edizioni e/o, 237 pagine, 16 euro)

Io non mi chiamo Miriam, Majgull Axelsson — Anche di questo libro avevo sentito parlare solo che bene e infatti ha toccato più volte le corde del mio cuore facendolo vibrare di dolore e di vergogna. Il mio unico rimpianto è non averne una copia cartacea da poter sfogliare quando e come voglio. Ripercorriamo la vita di una rom, ormai anziana, sfuggita all’Olocausto fingendosi un’ebrea. Una storia non comune su uno dei più atroci crimini mai perpetrati dall’uomo sull’uomo. Ve lo consiglio tantissimo. Potete trovare la mia recensione qui. (Io non mi chiamo Miriam, Majgull Axelsson, Iperborea, 421 pagine, 19,50 euro)

Kobane Calling, Zerocalcare — Si tratta di un graphic novel. Zerocalcare non si smentisce mai e ha dato prova di saper mettere in luce questioni importanti come la resistenza curda in una regione di cui non sentiamo mai parlare in modo egregio, facendoci comunque sorridere. Leggetelo, non intendo solo questo, ma tutti gli altri fumetti di Zerocalcare e vi renderete conto che è uno di noi, disagiato e dalla sorte sempre avversa, con pippe mentali e una coscienza dalle sembianze di armadillo. (Kobane calling, Zerocalcare, Bao Publishing, 272 pagine, 20 euro)

Mi accorgo ora di non aver letto tantissimo, ma di essere comunque soddisfatta perché sono stati per la maggior parte libri che ho amato moltissimo e che mi hanno lasciato qualcosa e questo vale più di altre mille pagine anonime e inutili. Per questo mese è tutto, vi ricordo che partecipo al Programma di Affiliazione Amazon e che, nel caso voleste acquistare uno di questi libri, passando dai link Amazon mi lancerebbe qualche briciolina senza intaccare i vostri risparmi. Avete letto qualcuno di questi libri? Uno in particolare che vi ispira più degli altri? Avete letto qualcos’altro di questi autori? Fatemelo sapere in un commento!

A presto!

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...