i preferiti del mese

I PREFERITI DEL MESE [OTTOBRE]

Buongiorno, oggi vi parlo di tutte le cose belle che ho letto, visto, ascoltato, guardato e indossato nel mese di Ottobre in quello che sarà il mio primo preferiti del mese!

LIBRO:

Parto dalla categoria più facile ed ovvia e in realtà, qui dobbiamo già parlare al plurale. Il primo che vi segnalo è Rovine di Peter Kuper, una graphic novel – no scusate un capolavoro – firmato tunué che ritengo una delle più belle lette quest’anno. Ho adorato ogni cosa: i personaggi, la trama, i colori ricchi e caldi e le atmosfere caratteristiche del Messico. L’idea di intrecciare il volo pericoloso di un essere fragile come una farfalla a quello interiore di una coppia alla deriva, che cova segreti intimi e inconfessabili, secondo me è particolarmente riuscito Di cosa leggerete: storia, arte, cultura, cura e attenzione per l’ambiente (che non basta mai), di immigrazione (argomento attualissimo), di amore e di perdita. Il secondo libro che è andato ben oltre le mie aspettative aggiudicandosi il diritto di comparire in questo post è Aristotle and Dante discover the secrets of the universe di Benjamin Alire Sáenz e ringraziamo chi di dovere perché al mondo esistono ancora young adult che presentano contenuti validi. Sicuramente è rivolto ad un pubblico molto più giovane di me (ultimi anni delle medie/primi anni di superiori), ma io l’ho apprezzato moltissimo ugualmente. Leggerete di crescita, del conoscersi, dell’affrontarsi e soprattutto dell’accettarsi, il tutto coronato da personaggi fenomenali, in particolare gli adulti sono fantastici.

FILM:

Ho visto la rivisitazione di “IT” e l’ho apprezzato. Ho apprezzato anche che non facesse paura e si tratta indubbiamente di una trasposizione bellissima, ma. Sono troppo affezionata all’originale e perciò mi sento di dirvi che il mio film preferito per questo mese è OKJA, un film recentissimo (2017) scritto e diretto da Bong Joon-ho e prodotto da Netflix. La storia è ambientata tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud e vede coinvolti un supermaiale, una bambina coraggiosa, una corporazione molto cattiva, degli attivisti e moltissima attualità. Spinta dal desiderio di riabilitare il nome dell’azienda dopo le malefatte dei suoi familiari, ma soprattutto dalle future cascate di quattrini Lucy Mirando annuncia la scoperta di una nuova specie di maiale grande e bellissima, con un minimo impatto sull’ambiente. Fin dal principio a noi appare chiaro che questa nuova specie è un prodotto di laboratorio, ma non a Mija a cui viene affidato uno di questi esemplari perché lo cresca in attesa della selezione del supermaiale migliore. Sappiamo già lo scopo per cui questi supermaiali sono stati progettati, ma veniamo brutalmente messi di fronte alla grossa industria alimentale e ci sentiamo piccoli e infidi. È un film che mi ha divertito molto, ma a tratti si rivela drammatico e straziante che è indubbiamente l’intento del regista. Tilda Swinton è una regina.

SERIE TV:

Voi direte, è ovvio: Stranger Things 2. E invece, no. Non fraintendetemi, sarà sicuramente la favorita del mese prossimo, ma per ora sono a metà e quindi non mi pronuncio. (La sto amando.) Ne approfitto per parlarvi di una mia nuova scoperta (NETFLIX docet) e vi nomino Dear White People dall’omonimo film del 2014. La storia è ambientata all’interno di una prestigiosa università americana frequentata principalmente da ragazzi bianchi e di un gruppo di giovani afroamericani che si trovano a combattere ogni giorno per i propri diritti basilari e mette in evidenza i conflitti razziali. La protagonista è Samantha White (una kick-ass), ragazza di colore attivista che conduce un programma radiofonico, appunto Dear White People, ma ogni episodio dà spazio a un punto di vista diverso permettendoci di approfondire praticamente ogni personaggio.

MUSICA:

Reinassance di Paolo Buonvino e Skin, anche detta la sigra di “Medici Masters of Florence“.

MAKE UP:

Vi dico solo che ho scoperto il correttore verde e non lo mollo più.

 

 

 

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...