citazioni, it, loscaffaletraboccante2017, pickwick, stephen king, teaser tuesday

Teaser Tuesday #2

Teaser Tuesday
n° 2

Le regole sono queste:
  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR più facilmente!
Da It (2013) di Stephen King

Sotto la strada, nel canale di scarico che era ormai colmo quasi ai limiti della capacità (non poteva esserci nessuno laggiù, avrebbe esclamato più tardi lo sceriffo di contea a un giornalista del News di Derry in un impeto di furia così angosciata da procurargli quasi dolore fisico: anche un Ercole sarebbe stato trascinato via da quella corrente), la barchetta di carta di giornale proseguiva il suo viaggio veloce per stanze buie e lunghi corridoi di cemento, dove tuonavano ed echeggiavano le acque. Per qualche tempo navigò di pari passo con una gallina morta che galleggiava con le giallastre zampe da rettile rivolte al soffitto gocciolante; poi, a una biforcazione a est della cittadina, la gallina prese a sinistra, mentre la barchetta di George proseguì dritto.
Un’ora più tardi, mentre la madre di George giaceva in un leto del pronto soccorso all’ospedale di Derry sotto l’effetto di un forte sedativo e mentre Bill Tartaglia sedeva stupefatto, pallido e ammutolito nel suo letto ad ascoltare i rochi singhiozzi di suo padre nel salotto dove la mamma stava suonando Für Elise quando George era uscito, la barchetta fu proiettata da una feritoia come un proiettile dalla canna di una pistola e piombò giù per un canale di chiusa in un corso d’acqua senza nome. Quando venti minuti dopo sfociò nella rabbiosa corrente del Penobscot in piena, nel cielo stavano apparendo le prime strisce di azzurro. La tempesta era finita.
La barchetta beccheggiò e rollò e qualche volta imbarcò acqua, ma non affondò: i due fratelli l’avevano impermeabilizzata a dovere. Io non so se mai si sia fermata e dove; forse raggiunse il mare e lì è rimasta a navigare per l’eternità, come la magica barca di una favola. Tutto quel che so io è che galleggiava ancora cavalcando la cresta dell’inondazione quando varcò i confini municipali di Derry, nel Maine, uscendo per sempre da questa storia. 


Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...